Entra / Enter

Cliccare sulla fotografia per entrare
Click on picture for enter

home


 Emanuela Petrini
IL SILENZIO
  
Ho avuto il piacere di incontrare Emanuela a Roma durante la mia sessione di lettura dei portfolio, nell'ambito di Fotoleggendo 2006.

Dico "piacere" non per cortesia di circostanza, ma perché con autori come lei l'esperienza di leggere un portfolio prende il suo senso migliore: diventa uno scambio d'emozioni e idee tra due persone unite dal loro interesse per la fotografia.

Le fotografie riunite sotto il titolo "Il silenzio" sono parte di un lavoro ancora in corso, ma del quale merita iniziare a dare conto.

L'approccio di Emanuela è direttamente autobiografico. Le fotografie non sono preparate e pensate, ma arrivano addosso all'autrice, con tutta la loro carica emozionale, nello svolgersi del suo quotidiano esistere.
Ogni immagine è quindi una scintilla di silenzio, così come viene ascoltata dall'autrice.

In lavori come questo si rischia certamente la disomogeneità dei risultati, ma, riconoscendomi io per primo in questo approccio, trovo che abbiano dalla loro una grande autenticità di percorso e un'adesione così sicura al sentire più profondo dell'autore che egli stesso riesce a malapena a proseguire nel progetto, passo dopo passo. Questo procedere a tentoni garantisce l'essenziale: il valore di scoperta dell'opera. Senza questo, si ricade in un teatrino
concettuale finto-esistenziale magari "perfettino", ma simile ad un essere umano vivente come può esserlo un cadavere ben vestito.

Buon ascolto, quindi, del sussurrante silenzio di Emanuela Petrini.

Luigi Walker
5 dicembre 2006



<<